Canzoni Branca E/G 

      

Canto della PROMESSA

 

Re La
Dinanzi a voi m'impegno sul mio onor
Re La Re Re7°
e voglio esserne degno per te o signor.
                    

Sol Re La7° Re7°

RIT.   La giusta e retta via mostrami tu
Sol Re Mi- La7° Re
e la promessa mia accogli o Gesù.

           
Leale alla mia legge sempre sarò
se la tua man mi regge io manterrò.

   
RIT.  La giusta e retta…

   

Fedele al tuo volere sempre sarò
di patria il mio dovere adempirò

             
RIT.  La giusta e retta…

         
Apostolo tuo sono per il tuo amor
e gli altri di me dono vò fare onor.

RIT.  La giusta e retta…

                      

Pronti a Servire

(E' ancora "Scouting for Boys")

 

Eravamo ragazzi ancora con il tempo aperto davanti

i giorni più lunghi coi calzoni corti a caccia di vento i semplici canti

La carta e la colla insieme incrociare due canne più forti:

legate allo spago le nostre speranze nei nostri aquiloni i sogni mai morti

Si alzano ora in alto più in alto di allora le danze

restare confusi, il tempo ti afferra scommetter sul mondo ma senza arroganza

La testa nel cielo è vero:

ma il camminare ti entra da terra

e pronti a partire, rischiare la strada i fiori più belli non son quelli di serra

 

Rit.: Va' più sù più in là

      controvento

      è lotta dura, ma

      tendi lo spago

      se sta a cuore a noi

      non è vana speranza

      cambierà: oltre la siepe va'

 

E' il potere all'indifferenza

indifferenza che il potere fa ladri

la terra ormai scossa da atomi pazzi

denaro trionfante schiaccia grida di madri

E ancora la grande corsa

per gli stupidi armati razzi

in  rialzo i profitti, più disoccupati e c'è sempre chi dice "state buoni ragazzi"

E' nascosta rassegnazione,

dietro grandi progetti mancati

non è certo più tempo di facili sogni i nostri aquiloni hanno i fili bloccati.

Ma vediamo più acuti e nuovi affiorare continui bisogni:

solidali ci chiama la città dell'uomo sporcarsi le mani in questo mare è un segno

 

Rit.

 

Ed ancora più in alto vola

prende quota sorvola vallate

portato dai venti ma le idee ha chiare di certe nubi si muore, di acque inquinate

Non  cantare per evasione:

canta solo se vuoi pensare

il fine nel mezzo come il grano nel seme un progresso per l'uomo dobbiamo imparare

Meccanismi perversi fuori

meccanismi che dentro teme

avere, sembrare, ti prendono a fondo cercare se stessi è più dura ma insieme…

E' lottare per realizzare

un amore che sia fecondo

via le porte blindate chiuse sugli egoismi un uomo e una donna spalancati sul mondo

 

Rit.

 

E spingendo di nuovo i passi

sulle strade senza far rumore

non teme il vento con la pioggia e il sole "già e non ancora" seguire l'amore

E un tesoro nascosto cerca:

è sepolto giù nelle gole

è paura che stringe quando siamo vicini a chi in vita sua mai ha avuto parole

E lo scopri negli occhi è vero

in questi occhi tornati bambini

han saputo rischiare: "Lascia tutto se vuoi" sulla Sua strada andare, scordare i tuoi fini.

Un aquilone nel vento chiama, tendi il filo, è ora! Puoi!

Le scelte di oggi per un mondo che cambia

pronti a servire e ancora "Scouting for Boys"

 

Rit.

 

                                

Signor fra le tende schierati

La Leggenda del Fuoco

   

 DO

 Signor fra le tende schierati

 LA- SOL

 per salutar il dì che muor,

 DO

 le note di canti accorati

 FA SOL

 leviamo a Te calde d’amor.

 DO

 Accogli tu l’umil preghiera

 FA DO

 che d’aspro suol s’ode innalzar;

 LA- SOL

 a Te cui mancava la sera

 FA DO

 un tetto ancora per riposar.

 DO SOL

 Chiedon sol tutti i nostri cuori

 FA DO

 a Te sempre meglio servir.

 DO

 Genufletton qui nel pian

 FA

 i tuoi esplorator,

  LA- FA DO

 Tu dal ciel benedici o Signor!

 Dal giorno che adesso finisce

 con grato cuor Ti ringraziam.

 Nel vincol che tutti ci unisce

 fratelli scout per Te noi siam.

 Signor noi ti vogliam seguire

 anche se aspro è il sentier,

 con Te noi vogliamo salire,

 con te nessuno potrà cader.     RIT.

 Perdona se abbiamo mancato,

 ripara Tu ai nostri error,

 Signor che dal cielo stellato

 vegli suoi tuoi esplorator.

 Or mentre l’ombra intorno scende

 noi Ti sentiam tanto,

 oh resta con noi tra le tende

 fino al ritorno del mattin.    RIT.

 Splende il fuoco nel cerchio degli esplorator,
 ascoltate la voce della fiamma d'or .

     

 RIT.   Sali al ciel fiamma leggera ,
            del gran fuoco caldo e buon:
            sotto i pini alla brughiera ,
            sali in alto e sali ancor,
            sali in alto e sali ancor,
            fuoco dell'esplorator !

   

 Ero un principe un giorno perfido e sleal
 e spargevo d'intorno il dolore e il mal

 RIT.
 D'un gran mago l'incanto tosto mi punì
 e nei tronchi del bosco mi rinchiuse un dì 

 RIT.
 Da quel giorno nei tronchi prigioniero io son

 e costretto a soffrire freddo e solleon

 RIT.

 Oh potete salire al divin splendor
 ritornare alla vita e bruciar d'amor

 RIT.

 Nell' ardor della fiamma mi consumo qui
 e col ceppo che arde brucio anch'io ogni dì

 RIT. 

 Dal tremendo supplizio convertito son
 e per l'uomo divento fuoco caldo e buon

 RIT. 

 Sia che arda al bivacco o nel focolar
 la mia anima brucia luce e caldo a dar

 RIT. 

 Ma già sento che spiro state ad ascoltar
 quel che ancora la mia voce vi può  

 mormorar

 RIT. 

 La mia grande lezione amici miei quest'è
 non si fa nulla in terra se l'ardor non c'è

 RIT. 

 Nelle veglie di campo t' offro il mio calor
 scaccia freddo e paura questo mio splendor

 RIT. 

 Nella tua cucina l'acqua fa cantar
 entro nell'officina e so lavorar 

 RIT. 

  

Il  Falco

Il  Vascello Pirata

   

 DO FA

 Un falco volava nel cielo al mattino,

 SOL DO

 ricordo quel tempo quando ero bambino.

 FA

 Io lo seguivo e nel rosso tramonto

 SOL DO

 dall’alto del monte scoprivo il suo mondo.

 FA DO

 E allora hea, hea, hea...

 Fiumi, boschi, laghi senza confini,

 i chiari orizzonti e le verdi colline

 e quando il mio arco scoccava lontano

 sentivo l’ orgoglio di essere indiano.

 RIT.

 La tenda rossa vicina al torrente,

 la vita felice fra la mia gente

 e quando partivo per il lungo sentiero

 partivo ragazzo e tornavo guerriero.

 RIT.

 Fiumi, boschi, mari mossi dal vento,

 lune su lune i miei capelli d’argento

 e quando fui pronto per l’ultimo sonno

 lasciavo il villaggio per non farvi ritorno.

 RIT.

 Un falco volava nel cielo al mattino,

 ricordo quel tempo quando ero bambino,

 un falco che un giorno rimase colpito,

 ma non era morto, solo ferito.

 RIT.

 LA-

 Pende un uomo dal pennone

 RE- LA-

 tutto pieno di catrame,

 RE- LA-

 non è certo un buon boccone

 MI LA-

 per i corvi che hanno fame.

 LA-

 Pa-zum pa-pa-zum, pa-pa

 piri ( 4 Volte ) Zack!

 Un cadavere inchiodato

 alla prua sotto vento:

 è un ribelle che ha pagato

 con la morte il tradimento.    RIT.

 Cinque teschi tutti neri

 stan sul cassero di prua,

 son dei cinque bucanieri

 che son morti alla tortura.    RIT.

 Venti ombre tutte nere

 vengon su dal boccaporto,

 son dei venti schiavi negri

 che son morti nel trasporto.    RIT.

 Sulla tolda biancheggianti

 son tre scheletri a ballare,

 sono i resti dei briganti

 giustiziati in alto mare.        RIT.

 Se una notte scura scura

 sentirete un gran lamento

 è la voce di Tortuga

 morto per annegamento.     RIT.

 Coricandovi stanotte

 sentirete un sordo tonfo:

 è il fantasma del vascello

 che reclama il suo trionfo.     RIT.

 

Kamaludu

Al cader della Giornata

   

Kamaludu, kamaludu,
ludu kamaludu, uandaisii
kamaludu, kamaludu uandaisii

Behbel ina, behbel ina,
ina behbel ina, uandaisi
behbel ina, behbel ina uandaisii

Natuleja, natuleja,
eja natuleja, uandaisi
natuleja, natuleja uandaisi.

(Ci sono varie versioni del Kamaludu che è canto utilizzato per chiamare il Reparto al Fuoco di Bivacco. Oltre alla versione classica c'è il  Kamaludu in Blues, in Rock ecc.)

(Si possono anche utilizzare le melodie di alcune Canzoni Famose...

Esempi: Macarena, Menaito,Can Can ...)

SOL DO SOL

 Al cader della giornata

 MI- LA- RE SOL

 noi leviamo i cuori a Te.

 Tu l’ avevi a noi donata,

 bene spesa fu per te.

 DO SOL

 Te nel bosco e nel ruscello,

 SI- DO RE SOL

 Te nel monte, Te nel mar,

 DO SOL

 Te nel cuore del fratello,

 MI- LA- RE SOL

 Te nel mio cercai d’ amar.

 I Tuoi cieli sembran prati

 e le stelle tanti fior.

 Son bivacchi dei beati

 stretti in cerchio a lor Signor.

 Quante stelle, quante stelle,

 dimmi tu la mia qual’ è.

 Non ambisco la più bella,

 basta sia vicino a Te.

 

     

Al chiaror del Mattin

Canto degli esploratori

   

Al chiaror del mattin (Bis)
ci sveglia una canzon (Bis)
al chiaror del mattin (Bis)
ci sveglia una canzon è sorto il sol!

Rit.: Su leviam (4volte)
per avere il sol basta ridere.
Su leviam (4volte)
non è tempo d'esitar!


Se la pioggia cadrà (Bis)
e tutto bagnerà (Bis)
se la pioggia cadrà' (Bis)
più divertente ancor sarà.

Se il vento verrà (Bis)
e tutto muoverà (Bis)
se il vento verrà (Bis)
più divertente ancor sarà.

Se la neve verrà (Bis)
e tutto coprirà (Bis)
se la neve verrà (Bis)
più divertente ancor sarà.

Al passo dei guidon,
fratello scout, t'attende l'avventura
tra il verde delle macchie sotto il sol.

Al passo del guidon,
avanti ad esplorare la natura:
un nido, un'erba, un fior
t'aspetta ed è tutto per te !


Rit. Apri gli occhi fratello scout,
tutto il mondo che è intorno a te
è una cosa meravigliosa!


Apri gli occhi fratello scout,
tutto il mondo ch'è intorno a te
è una cosa meravigliosa da scoprir!


Al fuoco del falò
la gioia dei fratelli è la più pura:
fa un'unica gran tenda il vasto ciel...

Al fuoco del falò
si sente ancor più limpida e sicura
la voce che ci vuole
esplorator sul nostro onor!

           

Canto delle Squadriglie

Colori

   
La squadriglia dei leoni deve il pranzo cucinar,
troppo cotti i maccheroni sembran colla da incollar.

Rit: Ullai ullao ullailailailailao la la la .
Ullai ullao ullailailailailao.

La squadriglia dei serpenti un bel ponte costruì volle il capo collaudarlo cadde in acqua e restò lì.

Il reparto va in uscita su pei monti se ne andrà,sì farà molta salita ma poi si discenderà.

Il reparto finalmente va sui monti a  campeggiar camminando allegramente tutti   voglion cantar.

 Questo prato verde ti ricorderà
 la speranza del mattino
 non smarrirla, amico mio,
 perché io, perché io ritornerò.

 Questo cielo azzurro ti ricorderà
 la fiducia nella vita
 non deporla, amico mio,
 perché io, perché io ritornerò.

 Questa rosa rossa ti ricorderà
 la bellezza del tuo amore
 non tradirlo, amico mio,
 perché io, perché io ritornerò.

 Questo sole d'oro ti ricorderà
 lo splendore del tuo dono
 non stancarti, amico mio,
 perché io, perché io ritornerò.

 Il colore arcano della libertà
 sai trovarlo amico mio?
 Nel tuo cuore l'ho posto io
 perché io, perché io ritornerò.

      

Il Tesoro

La Gioia

Stretto fra il cielo e la terra, sotto gli artigli di un drago nelle parole che dico al vicino, questo tesoro dov'è?
E quando lo trovi colora le strade, ti fa cantare forte perchè
un tesoro nel campo, un tesoro nel cielo,
puoi costruire ciò che non c'è...

Rit. un tesoro nel campo, un tesoro nel cielo
chi lo cerca lo trova però...
un tesoro nascosto in un vaso di pietra
se lo trovi poi dammene un pò. sotto un castagno a dormire ,
dietro quel muro laggiù n uno sguardo un pò turbato , questo tesoro dov'è?

Ti fa parlare le lingue del mondo, capir tutti i cuori perchè
un tesoro nel campo, un tesoro nel cielo,
puoi costruire ciò che non c'è..Rit.

In un cortile assolato, oppure in mezzo ai bambù   in quel castello oscuro ed arcigno, questo tesoro dov'è?
dà mani forti per stringerne altre, per render vive le idee

un tesoro nel campo, un tesoro nel cielo,
puoi costruire ciò che non c'è.. Rit.

Sepolto in mezzo alla storia, chissà se brilla , chissà   sarà un segreto grande davvero, certo è nascosto ma c'è
e quando si trova spargiamolo intorno er monti , mari, valli, città n tesoro nel campo, un tesoro nel cielo,
puoi costruire ciò che non c'è.. Rit.

DO Fadim DO FAdim

Ascolta, il rumore delle onde del mare

ed il canto notturno di mille pensieri

dell’ umanità che riposa

dopo il traffico di questo giorno

che di sera si incanta davanti

al tramonto che il sole le dà.

Respira, e da un soffio di vento raccogli

il profumo dei fiori che non hanno chiesto

che un po’ di umiltà e se vuoi puoi gridare

e cantare che voglia di dare e cantare

che ancora nascosta può esistere la.....

DO RE- MI-

Felicità, perché la vuoi, perché tu puoi

FA DO RE-

riconquistare un sorriso e puoi giocare

MI- FA DO

e puoi gridare, perché ti han detto bugie

RE- MI-

se han raccontato che l’ hanno uccisa,

FA DO RE-

che han calpestato la gioia, perché la gioia,

MI- FA SOL

perché la gioia, perché la gioia è con te.

FA Fadim LA-

E magari fosse un attimo, vivila ti prego

FA Fadim LA-

e magari a denti stretti non farla morire,

FA FAdim

anche immerso nel frastuono

LA- FA SOL DO

tu falla sentire, hai bisogno di gioia, come me.

RE- MI- FA DO

la, la, la, la, lalla, la, la....

Ancora, è già tardi ma rimani ancora

per poter gustar ancora un poco

quest’ aria scoperta stasera e domani

ritorna a quest’ ora, tra la gente

che soffre e che spera, tu saprai che

nascosta può esistere la...    RIT.

                       

Il Delfino

 
   

Quando il primo sole in alto si levò

vide uno spettacolo che l’innamoro

questa nostra terra vista da lassù

sembra un mare verde con un mare blu vicino

 

Che paradiso che è

voglio che viva che viva

 che tutto passi e tutto torni

che paradiso che è qui

voglio che viva che viva

per sempre così     (2 volte)

 

l delfino un giorno disse tu chi sei

sono una colomba so volare sai

ed allora dimmi cosa vedi tu

vedo un mare verde con un mare blu vicino

 

 

Vai alla Pagina delle Canzoni Scout !!!