Canti  Liturgici  

                     

Come è bello Dove troveremo tutto il pane
San Damiano La tenda
Camminerò Dolce sentire

Symbolum 77

 

Ecco quel che abbiamo

Tu sei

Camminerò

Resta ancora

                    

Com'è Bello

Dove troveremo tutto il Pane

   

Rit.: Com'è bello, come dà gioia

      che i fratelli stiano insieme.

 

E' come unguento che dal capo discende

giù sulla barba di Aronne (2 volte).

 Rit.

 E' come unguento che dal campo discende

giù sopra gli orli del manto (2 volte).

 Rit.

 Come rugiada che dall'Ermon discende

sopra i monti di Sion (2 volte).

 Rit.

 Li benedice il Signore dall'alto

la vita gli dona in eterno (2 volte).

Rit.: Dove troveremo tutto il pane

      per sfamare tanta gente

      dove troveremo tutto il pane

      se non abbiamo niente

 

Io possiedo solo cinque pani

io possiedo solo tre pesci

io possiedo un soldo soltanto

io non possiedo niente

 Rit.

 Io so suonare la chitarra

io so dipingere e fare poesie

io so scrivere e penso molto

io non so fare niente

 Rit.

 Dio ci ha dato tutto il pane

per sfamare tanta gente

Dio ci ha dato tutto il pane

anche se non abbiamo niente

                             

San Damiano

La Tenda

   

Ogni uomo semplice porta in cuore un sogno

con amore ed umiltà potrà costruirlo

Se davvero tu saprai vivere umilmente

più felice tu sarai anche senza niente

 

Se vorrai ogni giorno con il tuo sudore

una pietra dopo l'altra in alto arriverai

 

Nella vita semplice troverai la strada

che la calma donerà al tuo cuore puro

E le gioie semplici sono le più belle

sono quelle che alla fine sono le più grandi

 

 

Dai e dai ogni giorno con il tuo sudore

una pietra dopo l'altra in alto arriverai

 

Vivi puro e libero, non avere fretta

con la gioia un grande amore

questo è ciò che conta

 

Se vorrai ogni giorno con il tuo sudore

una pietra dopo l'altra in alto arriverai.

Signore com'è bello non andiamo via

faremo delle tende e dormiremo qua

non scendiamo a valle dove l'altra gente

non vuole capire quello che Tu sei

 

Rit.: Ma il vostro  è la', la' in mezzo a loro

      l'amore che vi ho dato portatelo nel mondo

      io sono venuto a salvarvi dalla morte

      il Padre mi ha mandato ed io mando voi

 

Quando vi ho chiamato eravate come loro

con il cuore di pietra tardi a capire

ciò che io dicevo voi non lo sentivate

"è pazzo" si pensava "non sa quello che dice"

 Rit.

 Adesso che capite cos'è la mia parola

volete stare soli e non pensare a loro

a cosa servirà l'amore che vi ho dato

se la vostra vita da soli voi vivrete

 Rit.

 Il tempo si è fermato è bello stare insieme (2 volte)

perchè pensare agli altri che non ti han conosciuto (2 volte)

                              

Camminerò

Dolce sentire

   

Rit.: Camminerò, camminerò

      sulla tua strada Signor (Signore)

      dammi la mano, voglio restare

      per sempre insieme a te.

 

Quando ero solo, solo e stanco del mondo

quando non c'era l'amor (l'amore)

tante persone vidi intorno a me

sentivo cantare così... bon bon bon

 Rit.

 Io non capivo ma rimasi a sentire

e quando anch'io vidi il Signor (Signore)

Lui mi chiamava, chiamava anche me

e io gli risposi così... bon bon bon 

Rit. 

Poi non m'importa se uno ride di me

lui certamente non sa (non sa)

quel gran regalo che ebbi quel dì

io dissi al Signore così... bon bon bon 

Rit. 

A volte son triste ma mi guardo intorno

scopro il mondo e l'amor (l'amore)

son questi i doni che Lui dona a me

felice ritorno a cantar... bon bon bon

Dolce sentire, come nel mio cuore

ora umilmente, sta nascendo amore

Dolce capire, che non son più solo

ma che son parte di una immensa vita

che, generosa, risplende intorno a me

dono di lui, del suo immenso amor

 

Ci ha dato il cielo, e le chiare stelle

fratello sole e sorella luna

la madre terra con frutti prati e fiori

il fuoco il vento, l'aria e l'acqua pura

fonte di vita per le sue creature

dono di Lui, del suo immenso amore (2 v.)

 

                     

Symbolum 77

 
   

Tu sei la mia vita, altro io non ho

tu sei la mia strada, la mia verità

nella tua parola io camminerò

finchè avrò respiro, fino a quando tu vorrai

Non avrò paura sai se tu sei con me

io ti prego resta con me

 

Credo in Te, Signore, nato da Maria

Figlio eterno e santo, uomo come noi

morto per amore, vivo in mezzo a noi

una cosa sola con il Padre e con i tuoi

fino a quando, io lo so

tu ritornerai

per aprirci il Regno di Dio

 

Tu sei la mia forza, altro io non ho

tu sei la mia pace, la mia libertà

niente nella vita, ci separerà

so che la tua mano forte, non mi lascerà

So che da ogni male tu, mi libererai

e nel tuo perdono vivrò

 

Padre della vita, noi crediamo in Te

Figlio Salvatore, noi speriamo in Te

Spirito d'amore, vieni in mezzo a noi

tu da mille strade ci raduni in unità

e per mille strade poi, dove tu vorrai

noi saremo il seme di Dio.

 

         

Ecco quel che abbiamo

Tu sei

   

Ecco quel che abbiamo nulla ci appartiene ormai, ecco i frutti della terra che tu moltiplicherai. Ecco queste mani puoi usarle se lo vuoi per dividere nel mondo il pane che tu hai dato a noi.

Solo una goccia hai messo fra le mai mie, solo una goccia che tu ora chiede a me, una goccia che in mano a te una pioggia diventerà e la terra feconderà.

Ecco quel che abbiamo nulla ci appartiene ormai, ecco i frutti della terra che tu moltiplicherai. Ecco queste mani puoi usarle se lo vuoi per dividere nel mondo il pane che tu hai dato a noi.

Le nostre gocce pioggia fra le mani tue saranno linfa di una nuova civiltà e la terra preparerà la festa del pane che ogni uomo condividerà.

Sulle strade il vento da lontano porterà il profumo del frumento che tutti avvolgerà e sarà l’amore che il raccolto spartirà e il miracolo del pane in terra si ripeterà.

 Tu sei la prima stella del mattino, tu sei la nostra grande nostalgia. Tu sei il cielo chiaro dopo la paura, dopo la paura d'esserci perduti e tornerà la vita in questo mare.

 

Tu sei l'unico volto della pace, tu sei speranza nelle nostre mani.

Tu sei il vento nuovo sulle nostre ali, sulle nostre ali e tornerà la vita e gonfierà le vele per questo mare.

 

Soffierà, soffierà il vento forte della vita,

soffierà sulle vele e le gonfierà di te.

Soffierà, soffierà il vento forte della vita,

soffierà sulle vele e le gonfierà di te.

 

Tu sei l'unico volto della pace, tu sei speranza nelle nostre mani. Tu sei il vento nuovo sulle nostre ali, sulle nostre ali e tornerà la vita e gonfierà le vele per questo mare.

 

Soffierà, soffierà il vento forte della vita,

soffierà sulle vele e le gonfierà di te.

Soffierà, soffierà il vento forte della vita,

soffierà sulle vele e le gonfierà di te.

  

Soffierà soffierà il vento forte della vita… (2v)

                       

 

Camminerò

Resta ancora

   

 Mi hai chiamato dal nulla, Signore, e mi hai dato il dono della vita,

Tu mia hai preso e mi hai messo per strada e mi hai detto di camminar.

 

Verso un mondo che non ha confini no, verso mete da raggiungere oramai, verso il regno dell’amore che è sempre un po’ più in là.

Camminerò senza stancarmi e volerò sui monti più alti e troverò la forza di andare sempre più avanti sì io camminerò, camminerò, con te vicino io non cadrò e camminerò, camminerò.

 

In ogni istante ti sento vicino Tu dai senso alle cose che io faccio, la tua luce mi indica la strada e mi invita a camminar.

 

Verso un mondo che non ha confini no, verso mete da raggiungere oramai, verso il regno dell’amore che è sempre un po’ più in là.

Camminerò senza stancarmi e volerò sui monti più alti e troverò la forza di andare sempre più avanti sì io camminerò, camminerò, con te vicino io non cadrò e camminerò, camminerò.

 Verso un mondo che….

 

E la sera stende le sue braccia sopra questo momento che finisce già leggo pagine di vita di un Dio uomo sceso in mezzo a noi, penso ai suoi passi di salvezza che piano divengono i miei.

Resta ancora, o mio Signore, troppo buia è questa notte la tua voce ci ha scaldato il cuore, le parole hanno coperto il dolore. Resta qui con noi lunga è questa via il sole spunterà alba nuova di una chiesa per questa umanità.

 

Lascia la tua casa e vieni dietro a me è più grande il mare che ti indicherò, il mio amore porterai nel mondo e la salvezza a chi ti ascolterà, per ogni uomo ho aperto le mie braccia, beato è chi in me crederà.

  

Resta ancora, o mio Signore,

troppo buia è questa notte

la tua voce ci ha scaldato il cuore,

le parole hanno coperto il dolore.

Resta qui con noi lunga è questa via

il sole spunterà alba nuova di una chiesa

per questa umanità.