CERRO

                   

 

                  

Nome scientifico Quercus Cerris
Nome italiano Cerro
Famiglia Fagaceae

                  

Aspetto: Albero alto fino a 30 (40) m.

Chioma: Da piramidale a globosa – Allungata – Verde opaco.

Tronco: Colonnare diritto con rami giovani pubescenti.

Corteccia: Grigio-brunastra SCURA spessa.

                   Profondamente fessurata in piastre compatte, rossastra nelle fessure.

Foglie: Decidue.

             Da ellittiche a oblunghe, fino a 7 x 12 cm. con evidenti stipole filiformi raggruppate attorno al picciolo.

             Lamina fogliare ruvida, incisa in 10-14 lobi più o meno profondi e con apice mucronato.

             Incise e Irregolari.

Fiori: Come in tutte le querce…  Portati sulla stessa pianta.

           Maschili: Amenti giallastri penduli, lunghi 5-6 cm.

          Femminili: Insignificanti all’ascella delle foglie.

          Fiorisce in Aprile-Maggio.

Frutti: GHIANDE lunghe 2,5-3,5 cm. ricoperte fin quasi a metà da una cupula emisferica con squame lineari, patenti, ARRICCIATE, lunghe fino a 1 cm.

Habitat: Terreni acidi e ricchi di acqua – Da 100 a 800 m.

Diffusione: Europa centrale e meridionale

                  Presente e comune in tutto il territorio Italiano, esclusa la Sardegna.

Osservazioni: Quercia più diffusa in Italia